Abbiamo in programmazione corsi nelle seguenti città: Palermo , Lecco , Parma , Bergamo

Se desideri ricevere in anteprima per E-mail o per Posta informazioni sui corsi che si svolgeranno nella Tua città, compila l'apposito MODULO DI RICHIESTA

Pigiatura

Regalaci il

tuo mi piace!Occhiolino

Vino01 Nov 2005

Il Nebbiolo di collina

Un viaggio settimanale attraverso uve tipiche italiane a cura di Carlo vischi e Mario Busso

Il termine autoctono riservato ad un'uva significa che quel vitigno è nato e si è sviluppato in un preciso luogo geografico adattandosi al territorio che lo ha ospitato fin quasi a fondersi con esso. Così come accade per i nobili casati, che vantano alberi genealogici che affondano sicuri nei meandri del tempo, anche l'uva autoctona per essere tale deve risiedere nel luogo di origine da parecchi anni.

In Italia possiamo contare su un patrimonio viticolo costituito da oltre un centinaio di uve autoctone di consolidata tradizione, alcune molto conosciute, altre in via di estinzione. Per fortuna i vini prodotti con queste uve oggi sono di gran moda, sia perchè sono ricchi di personalità, sia perchè rappresentano una buona risposta all'omologazione mondiale del gusto.

Dalla collaborazione tra Enotime Magazine e la nuova guida " Vini Buoni d'Italia - Guida ai vitigni autoctoni italiani" (Ed. Gribaudo - Il Gusto) nasce questa rubrica pensata non per gli esperti, ma per gli appassionati e gli enofili curiosi; ogni settimana Ti guiderà attraverso la conoscenza dei vitigni tradizionali del Paese, e contemporaneamente Ti consiglierà alcuni ottimi produttori "autoctoni DOC" unitamente alle loro migliori bottiglie. Buona lettura e... buona degustazione!



Pubblicato il: 02 Settembre 2003

L'uva della settimana è...
IL NEBBIOLO DI COLLINA
Il Nebbiolo è senza dubbio una delle uve autoctone italiane più aristocratiche e conosciute. Sebbene alcuni sostengano che il Nebbiolo abbia avuto origine nelle zone collinose intorno alla città di Alba, documenti recenti risalenti al 1200 già lo vedono citato lungo la via Francigena che da Torino, attraverso la valle di Susa, saliva fino al Monginevro.
La presenza di tanti monasteri aveva favorito la coltura della vite poiché il consumo di vino dei viandanti era considerevole. Molto spesso commercianti e pellegrini che qui transitavano portavano con sé, quali merci di scambio, barbatelle di viti: tra queste, molto probabilmente, anche quelle di nebbiolo.
E' un'uva tardiva che viene raccolta verso metà Ottobre o anche a Novembre, quando la nebbia autunnale percorre le valli; proprio per questo si ritiene che l'origine del nome Nebbiolo derivi da nebbia.
Il Nebbiolo è una varietà sensibile ed estremamente esigente in termini di ambiente, terreno e clima. Richiede zone elevate, siti non troppo aridi e una buona esposizione. Le zone in cui viene coltivato con successo si trovano nelle regioni più a nord dell'Italia: in particolare il Nebbiolo collinare viene ottenuto in Piemonte, mentre il Nebbiolo di montagna cresce in Valle d'Aosta e in Lombardia (Valtellina).
Il Nebbiolo è il più importante vitigno rosso del Piemonte ed è la componente primaria in quattro docg della regione.
Le vigne più famose sono oggi in Langa, dove i il terreno è in massima parte calcareo, con aggiunte variabili di sabbia e creta. E proprio questa la zona dove vengono prodotti i mitici Barolo e Barbaresco!
>>> Prossimamente anche il Nebbiolo di Montagna.
 
 

Uva Nebbiolo sottovarietà "Lampia"

Le DOC e DOCG del Nebbiolo di collina
Barbaresco DOCG; Barolo DOCG; Gattinara DOCG; Boca DOC; Bramaterra DOC; Colline Novaresi Rosso Nebbiolo DOC; Vespolina e/o Croatina DOC; Colline Novaresi Nebbiolo DOC; Fara DOC; Ghemme DOCG; Langhe Nebbiolo DOC; Lessona DOC; Nebbiolo d'Alba DOC; Roero DOC; Sizzano DOC.
Maggiori informazioni sui disciplinari di produzione di queste Denominazioni di Origine? >> DOC Clicca qui >>DOCG Clicca qui

Lo abbino con...
Tutti i vini piemontesi ottenuti dall'invecchiameto del Nebbiolo sposano i brasati di carni rosse, gli stufati e gli arrosti, mentre il Nebbiolo d'Alba e il Roero sanno accompagnare carni bianche e rosse arrostite.

Le nostre bottiglie preferite...
Bruno Rocca - Az. Agr. Rabajà
Via Rabajà 29
12050 Barbaresco (CN)
Tel. 0173 635112 Fax 0173 635112
Vendita diretta: si
Visite su prenotazione: si

Dalla fine degli anni ’70 è Bruno Rocca ad occuparsi della produzione dell’azienda, che si sviluppa su circa 8 ettari di vigneto, di cui 5 nel cuore del maestoso Cru “Rabaja”, con esposizione a Sud-Ovest, da cui si ricavano i vini più intensi ed eleganti. Entrambi i cru aziendali si propongono ad un ottimo livello espressivo : la nostra preferenza è per il Coparossa che abbina una buona struttura e persistenza al palato a sentori di crostata di ribes e ciliegia, tabacco e vaniglia. Un must per gli appassionati del Barbaresco.
Bottiglie prodorre: 40.000
Vitigni autoctoni coltivati: Nebbiolo, Barbera, Dolcetto

Barbaresco DOCG 2000 Rabaja Prezzo medio enoteca: € 50,00
Barbaresco DOCG 2000 Coparossa Prezzo medio enoteca: € 50,00
Revello Fratelli
Frazione Annunziata 103
12064 La Morra (CN)
Tel. 0173 50276 Fax 0173 50139
Vendita diretta: si
Visite su prenotazione: si
>>> Agriturismo <<<

E’ il 1967, annata eccezionale, quando la famiglia Revello inizia la vinificazione delle uve nella propria cantina. Dalla metà degli anni ’80 l'attività passa sotto la guida dei fratelli Enzo e Carlo che rilevano l’azienda dai genitori. Dal 1990, oltre all’azienda agricola che occupa una superficie di circa 9 ettari, i Revello si dedicano anche alla gestione di un accogliente agriturismo con quattro camere. Tutta la gamma dei vini degustati testimonia impegno e voglia di fare bene. Segnaliamo in particolare il potente Barolo Vigna Giachini dove i sentori di lampone e frutta rossa sotto spirito ben si coniugano con il vigore del corpo e la buona persistenza al palato. Ottima anche la selezione di Barolo Rocche dell’Annunziata per i pochi fortunati che riusciranno ad aggiudicarsi una delle 1000 bottiglie prodotte.
Bottiglie totali prodotte: 50.000
Vitigni autoctoni coltivati: Nebbiolo, Barbera, Dolcetto

Barolo DOCG 1999 Vigna Giachini Prezzo medio enoteca: € 37,00
Barolo DOCG 1999 Vigna Conca Prezzo medio enoteca: € 42,00
Barolo DOCG 1999 Prezzo medio enoteca: € 29,00
Cà Rossa
Loc. Case Sparse - Cascina Ca' Rossa 56
12043 Canale (CN)
Tel. 0173/98348 Fax 0173/98348
Vendita diretta: si
Visite su prenotazione: si

Poco prima di giungere a Canale, fra la frazione Valpone ed il centro abitato troviamo la cantina di Angelo Ferrio che senza esitazioni possiamo definire il vignaiolo di punta fra i giovani rampanti roerini. Nei 15 ettari vitati di proprietà, posti in parte a Canale ed in parte a Vezza d’Alba, i vitigni a bacca rossa predominano e ci regalano alcuni dei migliori vini rossi dell’albese. Ottimo il Roero Audinaggio, che l’irruente trama tannica rende appena ruvido al palato.
Bottiglie prodotte: 60.000
Vitigni autoctoni coltivati: Nebbiolo, Barbera, Arneis

Roero DOC 2001 Audinaggio Prezzo medio enoteca: € 19,50
Roero DOC 2001 Monpissano Prezzo medio enoteca: € 19,50
Podere ai Valloni
Via Traversagna
28010 Boca (NO)
Tel. 0322/87332-011/505911
Fax 505912
Vendita diretta: si
Visite su prenotazione: si

Il Podere, la cui magnifica posizione nel contesto del parco naturale del Monte Fenera da sola vale il viaggio, è dal 1980 proprietà dell’avvocato torinese Guido Sertorio e della moglie Cristiana.
Con impegno, passione e coraggio vinificano il Boca, la più rara fra le denominazioni del nord Piemonte.
I tre ettari vitati rappresentano un patrimonio importante per la difesa di un territorio di antica tradizione vinicola ma poco “vissuto” dal punto di vista vinicolo in questi ultimi decenni. Ottenuto con un uvaggio fra uve Nebbiolo 60%, Vespolina 20% e Bonarda 20%, affinato in botti di rovere per 3 anni, il Vigna Cristiana presenta un colore granato brillante, sentori di rosa appassita, pepe e spezie. Un vino fatto sicuramente con il cuore, non facile da trovare, ma che può trasmettere le emozioni che solo i grandi rossi a base Nebbiolo sanno esprimere.
Bottiglie prodotte: 5.000
Vitigni autoctoni coltivati: Nebbiolo, Vespolina, Bonarda

Boca DOC 1998 Vigna Cristiana Prezzo medio enoteca: € 24,00

Commenta

I campi contrassegnati da * sono obbligatori.